Terra Nova. La Rivoluzione Globale E La Guarigione Dell’Amore – E-Book

Terra Nova. La Rivoluzione Globale E La Guarigione Dell’Amore – E-Book

Da Dieter Duhm

Terra Nova è l’essenza di oltre quarant’anni di lavoro sulla domanda se l’umanità e la terra possano guarire. Mostra come il campo morfogenetico della pace si organizzi da dentro e a quali forze si possa connettere per opporsi alle forze globali della violenza, rendendo possibile un futuro senza guerra.

 8,88

Beschreibung

Stiamo vivendo in tempi apocalittici. Vediamo ovunque i miracoli della tecnologia, le facciate urbane patinate e la ricchezza delle elite, ma vediamo anche i poveri oppressi e affamati, il degrado scioccante della natura e una cultura meccanicista della guerra che dilaga senza controllo.

Non c’è bisogno più urgente di quello di una prospettiva positiva per il futuro della vita sulla terra.

Finora i nostri sforzi per risolvere questi problemi sono stati volti quasi esclusivamente a creare nuovi sistemi per la produzione di energia e cibo, alla creazione di alloggi urbani o a questioni di organizzazione, comunicazione ed economia. Solo pochi visionari hanno incluso in questa ricerca la psicologia umana e hanno lavorato alla creazione di soluzioni olistiche coerenti tanto per l’umanità quanto per la terra. Uno di essi è lo psicanalista Dieter Duhm, leader del cosiddetto “dibattito sull’emancipazione” durante il movimento studentesco del ’68 in Germania. Scrive:

L’essere umano è la causa del proprio fallimento perché ha ignorato alcuni aspetti essenziali del proprio mondo interiore. Quel mondo interiore consiste nella forza trainante della sua anima, la sua libido, la sua sessualità e animalità, i suoi poteri spirituali, le sue speranze e paure, tutto il suo potenziale di energie non riconosciute e inutilizzate.

Quarant’anni dopo il suo bestseller Angst im Kapitalismus (Paura nel Capitalismo), l’autore ci presenta un concetto profondo e attentamente ponderato che spiega come si possa dare inizio a un futuro di pace nel nostro mondo – per tutte le nazioni, tutte le genti e l’intero mondo naturale. Si comincia laddove nuove guerre nascono ogni giorno: nella coesistenza quotidiana delle persone.

Terra Nova è il risultato di un lavoro unico e pionieristico, che attinge a più di quarant’anni di ricerca sulla costruzione di comunità funzionali:

Per poter esplorare le strutture interne di una forma di esistenza più umana dobbiamo continuamente revisare e cambiare i modi della nostra coesistenza… Se si vuole sapere come funziona l’umanità si deve imparare come funziona un gruppo, perché il gruppo ha in sé tutta la luce e tutta l’ombra dell’esistenza umana.

Il libro mostra come il movimento di pace possa essere organizzato a livello globale e con quali forze si possa connettere per poter essere più forte delle forze della distruzione. Sì, è possibile! Possiamo porre fine alla guerra sulla terra, se davvero lo vogliamo e se lavoriamo per questo con tutta la nostra forza e intelligenza.

 

 

Abstract

Cos’hanno in comune la guerra in Siria e una violenta disputa di coppia ? Secondo Dieter Duhm, molto. Per essere più precisi fanno parte dello stesso “campo morfogenetico”, espressione che nel gergo della biologia contemporanea designa quella forza invisibile presente in un sistema responsabile della struttura e della forma del sistema stesso. Viviamo in un campo morfogenetico di guerra. Questo provoca uno stato di guerra a livello interiore ed esteriore, microscopico e macroscopico. Siamo vittime di un trauma collettivo in amore che fa si che le nostre relazioni intime siano spesso minate dalla paura dell’abbandono, dalla gelosia, dal possesso. Il capitalismo avanzato si costruisce e prospera sulle nostre paure. Ma in questo sistema possiamo far entrare una nuova informazione: un altro mondo, un altro modo di vivere, non solo è possibile, ma già esiste. Solo così si potrà riscoprire il vero senso della parola “religione”, la cui etimologia ci rimanda alla relazione profonda, al contatto, cioè all’Eros e alla sessualità.

Psicanalista, critico d’arte, sociologo, autore del bestseller Angst im Kapitalismus, (Angst è un termine tedesco difficilmente traducibile che indica un sentimento di angoscia e paura misto all’attesa ansiosa della salvezza), Dieter Duhm negli anni settanta rifiuta diverse cattedre universitarie e si allontana dalla sinistra tradizionale per dedicarsi alla creazione di una comunità nella Foresta Nera in cui sperimentare un‘alternativa concreta all’ordine sociale e allo stile di vita consumista. Nel 1995 ha fondato in Portogallo insieme, tra gli altri, alla sua compagna, la teologa Sabine Lichtenfels, Tamera, grande comunità e centro di ricerca sulla pace. In questo “biotopo di guarigione” si sta sperimentando una guarigione collettiva che parte dall’acqua, dagli animali e dal paesaggio fino ad arrivare alle relazioni intime. Nel frattempo la comunità sta costruendo una fitta rete di relazioni con villaggi di pace in tutto il mondo, dalla Colombia alla Palestina e a Israele. Un libro importante che raccoglie le riflessioni teoriche e pratiche di una vita dedicata alla creazione di Terra Nova, un’utopia realistica e reale, con l‘obiettivo concreto di fare un passo avanti nella coordinazione tra le molte realtà di questo tipo già esistenti ma spesso isolate. Sullo sfondo, come spesso nel pensiero tedesco contemporaneo, lo spettro di Auschwitz, che fa da monito esemplare della necessità e dell’urgenza di creare un‘alternativa radicale all’esistente.

(Andrea Verga)

(in tedesco)

Elogi

“Questo libro, magnifico e visionario, propone delle soluzioni reali e pratiche per la costruzione di un nuovo mondo. Leggetelo e traetene ispirazione. Cambiate il mondo!”
—Andrew Harvey
Autore di The Hope: A Guide to Sacred Activism (Speranza: Una guida all’attivismo sacro)

“Questo libro descrive il potenziale rivoluzionario del vivere per la terra e per l’umanità nello spirito dell’amore e della non violenza. Questa è la guarigione definitiva. Questo è il cammino verso il rinnovamento dell’essere umano”.
—Jim Garrison
Autore, fondatore del Forum State of the World, della Fondazione Gorbachev e della Ubiquity University

“Duhm delinea una visione che riguarda tanto la transizione verso il mondo post-capitalista quanto l’aspetto che tale mondo potrebbe avere. Lo fa in modo non perentorio. […] Si immerge profondamente nel punto di assemblaggio delle nostre paure e repressioni collettive, che sono le vere fondamenta del capitalismo neoliberale”.
—Alnoor Ladha
Direttore Esecutivo di The Rules e membro del CdA di Greenpeace International USA

Dr. Dieter Duhm, nato nel 1942 a Berlino, in Germania. Ha conseguito il dottorato in Sociologia, è storico dell’arte, autore e psicoanalista. Co-fondatore del “Progetto per i Biotopi di
Guarigione, un piano globale per la pace”.
Nel 1967 entra a far parte della sinistra marxista, diventando uno dei personaggi di maggior rilievo nel movimento studentesco. La sua attività è mirata alla creazione di una connessione tra le idee della rivoluzione politica e quelle della liberazione dell’individuo. Acquista notorietà grazie al libro: “Angst in Capitalismus” (La paura nel capitalismo) (1972). Dal 1975 inizia ad allontanarsi pubblicamente dal dogmatismo della sinistra, ricercando un’alternativa che sia profondamente umana.
Nel 1978 fonda il progetto “Bauhütte” (Capanna per la costruzione) e guida un esperimento sociale di 3 anni con 40 partecipanti nella Foresta Nera in Germania. Il tema dell’esperimento è “Fondare una comunità oggi” e abbraccia tutte le questioni relative all’origine, al significato e allo scopo dell’esistenza umana sul Pianeta Terra. Dalla ricerca su concetti come “amore libero”, “ecologia spirituale” e “tecnologia di risonanza” sorge la possibilità di un nuovo approccio all’esistenza.
Nel 1995, insieme alla teologa Sabine Lichtenfels e ad altri, fonda il centro di ricerca sulla pace “Tamera” in Portogallo, che oggi conta più di 160 collaboratori.
Dieter Duhm ha dedicato la sua vita alla creazione di un forum efficace per la realizzazione della pace globale, in risposta alle forze distruttive della globalizzazione capitalistica.

Più informazioni : www.dieter-duhm.com